Giugno 2018……. la Banda di nuovo in Polonia !!!!

Il 9 e 10 settembre 2017, il Premiato Corpo Bandistico città di Monte Urano, per festeggiare degnamente i suoi primi 140 anni di storia, ha organizzato una due giorni in grande stile. Per questa importante occasione sono state invitate tre formazioni locali (la Banda di Montegranaro, di Monte San Pietrangeli e di Petriolo), la Banda di Bettolle (Siena) e la Krakowska Orkiestra Staromiejska (la Banda del centro storico di Cracovia-Polonia), che si sono esibite ovviamente insieme alla festeggiata, cioè la Banda di Monte Urano. Al termine di questa fortunata circostanza, la Banda polacca, per voce del suo Direttore Wiesław Olejniczak, ha espresso il desiderio di invitare il nostro sodalizio nella bellissima città polacca nel presente anno 2018. Così è stato! Infatti già agli inizi di gennaio siamo stati chiamati a dare la nostra adesione per partecipare alla Grande Parata dei Draghi che si svolge ogni anno agli inizi del mese di giugno.

Così giovedì 31 maggio, alle ore 20 circa con 46 persone a bordo fra cui il vice sindaco del Comune di Monte Urano Massimo Brasili, ci accingiamo di nuovo a raggiungere la Polonia per tornare nella splendida vecchia capitale polacca che già ci aveva ospitato nel lontano 1987 e 1989. Appena arrivati sul posto abbiamo raggiunto gli alloggi che ci erano stati assegnati e siamo andati a cena dove ci aspettava il famigerato Barszcz: piatto tipico polacco costituito da un brodo di barbabietola di colore rosso intenso che già avevamo conosciuto nel 1987! Dopo una veloce rinfrescata siamo andati verso il centro città accompagnati da un paio di ragazze della loro Banda locale che si sono offerte di farci da guida.

La mattina successiva, 2 giugno, si comincia a fare sul serio: alle 11.30 Apertura ufficiale del Parco della città. Insieme alla Krakowska Orkiestra Staromiejska ci siamo alternati con una parata, seguita da brevi concertini all’interno del Parco, alla presenza di autorità locali. Terminato l’impegno ufficiale, tutti a pranzo per poi ritrovarci tutti insieme alle ore 15 circa di nuovo in centro dove, questa volta, una guida ufficiale ci ha permesso di conoscere e di apprezzare al meglio le vie e i monumenti più importanti di questa magnifica città. Alle ore 20 appuntamento sotto al castello Wawel per assistere alla parata notturna che si svolgeva sulla gremitissima riva del fiume Vistola. Qui dalle ore 22 circa, abbiamo potuto assistere a uno spettacolo pirotecnico e non solo di eccezionale bellezza: 50 minuti di fuochi artificiali continui e bellissimi con effetti laser coloratissimi. Il tutto accompagnato da una musica ottimamente amplificata e adatta alla situazione mentre sul fiume si muovevano delle piccole imbarcazioni che avevano dei Draghi gonfiabili sospesi in aria. Lo spettacolo a cui abbiamo assistito è stato semplicemente bellissimo, suggestivo e molto emozionante!

La domenica mattina, 3 giugno, ci attendeva un altro impegno ufficiale: la Grande Parata dei Draghi con carri e figuranti per le vie del centro storico. Così, in mezzo a un corridoio di centinaia di migliaia di persone, pian piano e con il cuore colmo di emozione per i continui applausi e apprezzamenti, abbiamo raggiunto la Piazza principale (una delle più grandi e belle d’Europa). Durante il percorso abbiamo suonato marce tipiche nonché brani che mettevano in risalto la nostra italianità. Per finire ci siamo esibiti suonando proprio sul palco montato al centro della piazza, accanto al celeberrimo Mercato dei tessuti. E non è finita qui… Infatti usciti dalla piazza abbiamo di nuovo ripreso il pullman perché nel pomeriggio dovevamo esibirci in concerto in una cittadina a qualche decina di chilometri da Cracovia: Sułoszowa. In questa piccola località era in programma il Koncert dla Przyjaciół w ramach Jubileuszu Orkiestr (Concerto per gli Amici come parte del Giubileo delle Orchestre). Per questo motivo nel tardo pomeriggio la Banda di Sułoszowa, la Krakowska Orkiestra Staromiejska e la nostra formazione si sono esibite in tre rispettivi concerti alla presenza del pubblico locale, in verità non molto numeroso, ma con un nutrito gruppo di figure istituzionali civili e religiose a testimonianza che l’evento era davvero molto importante per quella località. Alla fine, dopo i vari ringraziamenti e dopo aver consumato la cena, abbiamo ripreso la via dell’alloggio a Cracovia dove ci siamo rinfrescati e preparati al viaggio di rientro che, anche se abbastanza lungo, rimane sempre divertente per via della costante atmosfera festaiola ormai tipica in queste occasioni.

Cos’altro aggiungere? Nulla di importante se non la considerazione che anche stavolta si è trattato di un viaggio breve ma molto emozionante: per quelli come me che hanno avuto la possibilità di tornare a suonare in questa splendida città è stato un turbinio di emozioni; per coloro che sono invece venuti per la prima volta o che suonano in Banda da pochissimo tempo, si è trattato del miglior modo per apprezzare e capire quanto sia prezioso vivere all’interno di una organizzazione chiamata Banda!

 

GUARDA LE FOTO!

 

Il direttore della Banda

Lanfranco Navisse

Leave a Comment

Filed under News

Comments are closed.